La Basilica di S. Maria, oltre ad essere la Chiesa Madre di Randazzo, è chiesa parrocchiale, il cui territorio è costituito dall’antico quartiere latino e dalla parte parallelamente corrispondente ad esso dell’urbanizzazione avvenuta nel secondo dopoguerra. La parrocchia di S. Maria pastoralmente costituisce un’unica comunità insieme con la parrocchia del Santuario della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo.

L’arciprete attuale è il Sac. Domenico Massimino, originario di Acireale, nato il 12 ottobre del 1959 ed ordinato sacerdote il 22 settembre del 1984; svolge il suo ministero a Randazzo dall’1 settembre del 2015 e, precedentemente, è stato vicario parrocchiale della parrocchia S. Michele Arcangelo in Acireale, poi parroco della parrocchia S. Maria dell’Itria sempre in Acireale ed infine arciprete della Chiesa Madre S. Isidoro Agricola di Giarre; nel periodo di ministero svolto in Acireale è stato pure insegnante di religione cattolica presso il locale liceo classico e di teologia dogmatica presso l’istituto diocesano di scienze religiose, nonché esorcista della diocesi.

Sono attivamente presenti un consiglio pastorale unitario e i consigli per gli affari economici delle due parrocchie e i tre ambiti pastorali fondamentali, la liturgia, la catechesi e la carità, sono animati da gruppi specifici.

Nel campo liturgico svolgono servizio: il gruppo liturgico parrocchiale; il gruppo ministranti nei tre rami di bambini, ragazzi e giovani; la corale polifonica; il coro giovanile; il gruppo dei ministri straordinari della S. Comunione; il gruppo lettori.

La catechesi dei bambini e dei ragazzi è curata dal gruppo catechisti, del quale fanno parte anche alcuni adolescenti che svolgono il servizio di “ aiuto catechista”. Essa si svolge il sabato dalle 15,30 alle 16,30. Il gruppo catechisti si raduna una volta al mese per la propria formazione e per l’organizzazione delle attività inerenti alla catechesi.

La catechesi e la formazione degli adolescenti e dei giovani avviene nell’ambito del gruppo giovani,che si raduna ogni sabato alle 16,30, la cui presenza si articola in vari momenti ed attività finalizzati alla formazione e al coinvolgimento dei giovani nella vita attiva della comunità. Tra i servizi svolti dal gruppo giovani si segnalano l’animazione di “ E….state insieme “, il grest che si svolge per tutto il mese di luglio, l’accoglienza ai turisti che visitano la basilica nel mese di agosto e l’allestimento dell’altare della reposizione il giovedì santo.

La catechesi familiare si svolge anzitutto negli incontri mensili del gruppo famiglia e nei periodici incontri dei genitori dei bambini e dei ragazzi della catechesi parrocchiale.

Nell’arco dell’anno vi sono anche dei momenti di formazione cristiana per tutti: la “lectio divina” nei mercoledì di quaresima a seguire della messa vespertina nella chiesa del Santuario del Carmine; due cicli di catechesi teologica, di quattro incontri ciascuno, nel mese di novembre e nel periodo che va tra il tempo di natale e quello di quaresima; gli esercizi spirituali annuali nella quarta settimana di quaresima.

L’impegno nel campo della carità è animato dalla Conferenza di S. Vincenzo de’ Paoli, che, insieme con le altre conferenze della città, fa un incontro una volta al mese ai fini formativi ed organizzativi.

Sono presenti altresì nella comunità il Terz’Ordine Carmelitano, che cura il santuario del Carmine nel quale ha la propria sede e che si riunisce per lo più due volte al mese per la formazione e la Confraternita dell’Annunziata, che cura la chiesa filiale omonima nella quale essa ha sede e che tiene degli incontri periodici. Il Terz’Ordine Carmelitano organizza la festa annuale della Madonna del Carmine, i sette “mercoledì sacrati” successivi al giorno di Pasqua e la novena dell’Immacolata, che si svolge al Santuario. La Confraternita dell’Annunziata organizza la festa della Madonna Annunziata, la novena di Natale, che per antica tradizione si svolge nella chiesa dell’Annunziata, le quarantore della seconda settimana di quaresima sempre nella stessa chiesa e la solenne processione del martedì santo.

Le Sante Messe domenicali vengono celebrate: il sabato alle ore 18,00 ( legale 19,00 ) nella chiesa dell’Annunziata; la domenica alle ore 10,00; 11,30; 18,00 ( legale 19,00 ) in basilica; alle ore 17,00 ( legale 18,00 ) al santuario.

Le Sante Messe feriali vengono celebrate: in basilica il lunedì, il martedì, il giovedì ed il venerdì alle ore 17,30 ( legale 18,00 ); il mercoledì al santuario alle ore 17,30 ( legale 18,00 ); il venerdì, tranne nel periodo natalizio e nel periodo estivo, anche nella chiesa filiale del Signore della Pietà alle ore 16,45 ( legale 17,00 ).

Atteso che dopo la S. Messa l’adorazione eucaristica costituisce la fonte primaria dalla quale una comunità cristiana attinge le proprie energie, essa si svolge ogni lunedì dalle 09,30 alle 12,00 nella chiesa filiale di S. Caterina; ogni giovedì in basilica, a seguire della S. Messa vespertina, per circa mezz’ora; nelle quarantore della seconda settimana di quaresima nella chiesa dell’Annunziata; nelle quarantore della quinta settimana di quaresima e della settimana santa in basilica; nei sette mercoledì successivi al giorno di Pasqua dalle 09,30 alle 12,00 al Santuario del Carmine.

Le feste specifiche della comunità sono: L’Assunta, patrona principale della città, il 14 ed il 15 agosto; L’Annunziata, nella chiesa omonima, l’ultima domenica di maggio o la prima domenica di giugno; la Madonna del Carmine, nell’omonimo santuario, il 16 luglio.